Edifici residenziali a Castelfranco Veneto

Edifici residenziali a Castelfranco Veneto

Il fabbricato è situato nel Comune di Castelfranco Veneto, in Viale Italia e riguarda la costruzione di due Edifici Residenziali. Progetto realizzato in collaborazione con lo Studio di Ingegneria Semenzin e Sernagiotto di Montebelluna (TV). Il Progetto Il progetto si sviluppa su due lotti contigui, separati da una fascia di circa 5 metri destinata a parco urbano, tale delimitazione ci permette di pensare a due edifici separati ma con la stessa tipologia: un asse semi-pubblico destinato a verde, sul quale si affacciano i due edifici e che gli abitanti riconosceranno come proprio. Oltre a questo un secondo asse è sicuramente Viale Italia, con caratteristiche di vero e proprio spazio pubblico sul quale l’edificio ad ovest si affaccia, un prospetto con il quale l’edificio avrà un suo costante confronto con la realtà urbana di Viale Italia, un confronto che abbiamo cercato di risolvere dando un suo carattere Figurativo e Formale. In particolare, gli aspetti compositivi sui quali ci siamo soffermati, sono: i moduli identificati dai setti murari portanti che ripetitivamente costituiscono le unità abitative e le zone giorno e notte, i volumi degli alloggi che nei prospetti diventano rettangoli o figure aperte come nel prospetto sopra riportato, i solai che rispetto ai setti si dispongono ortogonalmente, permettono una disposizione libera delle stanze in quanto i pilastri non sono necessari. Non ci sono pelli che mascherano le facciate ma la struttura portante diventa il prospetto stesso; l’orizzontalità dei solai viene interposta alla verticalità dei setti murari e dei vani scala. Quest’ultima sarà realizzata a setti e pilastri in c.a., mentre i solai saranno realizzati in latero cemento. Tutti i muri saranno coibentati termicamente e acusticamente secondo i parametri della normativa vigente. La scelta del “tetto giardino” è stata dettata dalla vicinanza con il Parco Bolasco, un giardino dentro il giardino, ciò sarà attuato in entrambi gli edifici rendendolo praticabile e raggiungibile con una scala interna dalle singole unità abitative del piano primo:  realizzati dei pergolati in acciaio e legno. Le aperture, appositamente coibentate, saranno a tutta altezza e diventeranno la parete stessa, questo permette una. I parapetti e i frangisole dei vani scale saranno realizzati in acciaio e legno. Tutte le pareti esterne e interne degli edifici saranno intonacate con colori a tempera. Le logge dei piani primi saranno rivestite in legno così come i pavimenti, gli sbalzi dei terrazzi saranno realizzati in acciaio e legno. Per quanto riguarda i piani interrati, essi saranno necessari al posteggio delle auto delle unità abitative, per quanto riguarda l’edificio “B”, sarà richiesto il parere dei VV FF in quanto i posti auto sono superiori a nove. Le rampe di accesso agli interrati saranno realizzate in cemento rigato e con una pendenza inferiore al 20%. Nelle unità abitative di testa dell’edificio “B”, al piano interrato sono state realizzate due rampe a verde in sostituzione delle normali bocche di lupo per dare luce e accesso dall’esterno. Per quanto concerne gli standard a parcheggio sono stati predisposti 10 posti auto esterni, uno per unità abitativa.